Articoli con tag xda-developers

XDA-University inizia ad insegnare

xda-uni

Abbiamo più volte parlato di XDA-Developers e accennato in qualche occasione del nuovo progetto del portale, orientato verso l’insegnamento a 360 gradi dello sviluppo su Android: XDA-University.

Dopo un periodo iniziale in cui i contenuti scarseggiavano un po’, il team di questa università virtuale ha iniziato l’upload di alcune guide, sfogliabili online o (almeno alcune) scaricabili come eBook e PDF: la prima guida riguarda l’utilizzo di XDA-Developers, una sorta di vademecum in cui ci vengono mostrate tutte le sfaccettature dell’immenso archivio di risorse che contiene, mentre il secondo punto di questa breve lista si propone come un tutorial alla nostra prima esperienza su Android, una specie di spiegazione di ogni aspetto del nostro dispositivo, in modo che la nostra mamma, magari completamente digiuna di smartphone, possa capire appieno cosa le permette di fare il mattoncino tutto schermo e lucine che le abbiamo appena regalato.

Diverso è il discorso per l’ultima guida, che è rivolta invece a chi si affaccia all’universo del modding, che può trovare un po’ confusionario l’insieme dei termini oscuri e delle formule magiche per flashare una ROM o sbloccare un bootloader.

Se siete interessati agli argomenti sopra elencati, fate un salto ai relativi link mentre, se volete solamente sapere come si sta evolvendo questo ramo del noto portale, fate un salto alla sua home page.

KindleFree: libera il tuo Kindle dal “giogo” di Amazon

kindlefree_1

Il nome dell’applicativo che stiamo per presentarvi è di per sé auto esplicativo:KindleFree! Libera il tuo Kindle dall’interfaccia di Amazon, dalla lock screen con pubblicità e dall’Amazon AppShop. Ovviamente gli utenti che avranno scelto i dispositivi di Amazon , al momento dell’acquisto erano consapevoli della “ristrettezza” dell’interfaccia e dello shop proprietario. Ma la comunità Android è così: sempre pronta a liberare le potenzialità inespresse dei proprio dispositivi.

Ecco quindi arrivare da un utente di XDA Developers un’applicazione pensata proprio a liberare le potenzialità del Kindle Fire HD; l’app, a detta dello sviluppatore, potrebbe (ripetiamo, potrebbe) funzionare su tutti i Kindle Fire di 2° generazione (compreso quello nuovo, l’HD da 8,9″), ma non è assicurato. Inoltre il dispositivo, per usufruire dell’app, necessita dei permessi di root sbloccati

Detto questo veniamo al dunque: tramite KindleFree, grazie ad un’interfaccia oltremodo semplice, potrete sostituire il launcher del tablet, disabilitare lahomescreen di Amazon e installare il Play Store. Tutto questo grazie alla versione free. Con la versione PRO, venduta al prezzo di 1,51€, potrete anche disabilitare la lockscreen pubblicitaria di Amazon ed installare le Google Apps.

Entrambe le applicazioni sono disponibili sul Play Store, ma visto che è proprio la suddetta applicazione che vi permette di installare il market di Google, lo sviluppatore ha fornito un link per il download della versione free senza passare da alcuno store. Di seguito trovate il link alla versione free (no store) e il link alla versione PRO (sul Play Store). Buona Pasqua!

KindleFree (Free version) – Download

 

XDA-Developers: hacker rendono possibile il boot da SD per alcuni dispositivi Exynos

XDA-Developers: hacker rendono possibile il boot da SD per alcuni dispositivi Exynos
Gli straordinari ed impressionanti hacker del forum di XDA-Developers sono sempre a lavoro per trovare e perfezionare modifiche e hack per i nostri dispositivi. Gli utenti Android amano quest’aspetto del loro sistema e la grande personalizzazione possibile è dovuta anche a tutte le grandi community. L’ultima grande novità arriva dal forum di XDA, nel quale alcuni hacker hanno portato e comunicato i grandi passi avanti per gli hack relativi ai dispositivi basati su Samsung Exynos, come Galaxy S III e Galaxy Camera.
Gli sviluppatori XDA Elite Recognizedadamoutler e Rebellos, hanno trovato un modo per avviare i dispositivi in questione direttamente dalla scheda SD. L’hack consentirebbe agli utenti di avviare i propri dispositivi con un bootloader open-source e non con un chroot style dual booting.

Grazie a questo hack gli sviluppatori saranno in grado di sbarazzarsi di bootloader Samsung closed-source ed avviare direttamente dalla scheda SD i dispositivi menzionati, soprattutto si potranno risolvere i bug che ritroviamo nel Galaxy S III ed in altri dispositivi Samsung.

Oltre ad avviare i dispositivi Galaxy Exynos-based gli hacker sono stati in grado di rendere funzionante il Fastboot anche sulla Galaxy Camera. Nonostante il grande lavoro ancora alcune cose devono essere sistemate per rendere tutte queste procedure più user-friendly:

  1. EMMC Disable hardware mod (can be undone later)
  2. UART hookups for debugging and working in fastboot mode
  3. attempting to rework GS3 Ramdisk for SDCard boot
  4. recreating the proper partition structure on a 16 gig

Ci potrebbero essere tante altre cose che potrebbero essere rese possibili in futuro grazie a questa mod, come l’avvio di altri sistemi operativi. Lo sviluppo procede velocemente e presto verranno supportati altri device, migliorando il supporto per quelli già in lista.

Per seguire tutte le novità di questo hack potrete consultare il thread sul forum di XDA-Developers.

 

Xda University: la scuola per aspiranti programmatori

Parliamo spesso degli sviluppatori di xda quasi come fossero entità sovrannaturali, personaggi fiabeschi o alieni distanti anni luce da noi, ma quali perigliosi perigli hanno dovuto superare dei comuni mortali per assurgere a tale rango e pubblicare i propri lavori nel forum dedicato al modding più celebre del mondo? E soprattutto, come fare altrettanto? La (parziale) risposta si chiama Xda University.

 

Se non vi bastassero infatti le guide, i tutorial, i tool già presenti su xda, o se magari non riuscite proprio a trovare la guida che fa per voi, persa nel marasma dei topic, vi farà piacere sapere che sta per aprire il sito XDA-University.com, che raccoglierà un po’ tutto lo scibile su Android. Domande quali: come ottenere i permessi di root, o come compilare Android a partire dai sorgenti, troveranno finalmente una chiara e ordinata risposta.

L’idea è quella di far crescere nel tempo il progetto in modo da fargli abbracciare temi sempre più ampi ed eterogenei, arrivando anche alla pubblicazione di libri in formato PDF e liberamente scaricabili, dedicati a tutti coloro che vogliano approfondire bene certe questioni

Ora come ora il sito è solo una pagina statica nella quale registrare la propria mail per essere informati dell’imminenza dell’apertura, sulla cui data non abbiamo purtroppo informazioni. Sperando ovviamente in una celere disponibilità del servizio, non possiamo che complimentarci con xda per l’ennesima ottima idea.

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio