Articoli con tag ubuntu tablet

MultiROM per Nexus 7: Ubuntu ed Android in dual boot

nexus-7-multirom

Da quando ieri sono state pubblicate le prime build di Ubuntu per i dispositivi Nexus, un’unica domanda ha regnato sovrana e tormentato la mente degli utenti: posso montarla in dual boot? Per quel che riguarda il Nexus 7 (sia in versione WiFi only che 3G)  vi rispondiamo con un melbrooksiano si può fare!

La procedura non è probabilmente alla portata di tutti e lo stesso autore della guida inizia la sua discussione con un eloquente “It _is_ dangerous“: tuttavia, visto che siamo sicuri che ci saranno sempre smanettoni pronti a testare queste invitanti novità e considerando che c’è molta documentazione a proposito, andiamo ad illustrare brevemente come fare.

Il dual boot su Nexus 7 è possibile grazie a MultiROM, un tool sviluppato sul forum di XDA che ci consente di selezionare al boot quale sistema operativo avviare, scegliendo tra quelli installati nella memoria interna del dispositivo e, eventualmente, anche altri presenti su penna USB. Il punto di partenza consigliato, come sempre in questi casi, è quello di fare un backup dei propri dati, che non si sa mai. La procedura vera e propria consiste nell’installazione di di due file: un primo zip da flashare dalla recovery modificata chiamato multirom_vX_n7.zip e, successivamente, il flashing di una versione modificata della TWPRecovery da installare via fastboot. Fatto questo, potrete aggiungere ROM Android o l’immagine di Ubuntu direttamente dall’interfaccia di MultiROM, selezionando la voce Add ROM da menu Advanced.

Come avrete capito anche da queste poche righe, la procedura non è poi complicatissima, ma è comunque richiesta una certa dimestichezza per portare a termine l’operazione senza combinare danni: ricordandovi che siete sempre responsabili di quel che combinate con i vostri device, vi rimandiamo alla guida completa su XDA e, qualora possa servire, ad  una discussione sul forum di Ubuntu Italia che tratta l’argomento.

Siamo sicuri che tra le schiere dei nostri lettori ci sarà qualche modder estremo che si cimenterà nell’impresa, quindi rimaniamo in attesa di vostre impressioni e commenti!

Ubuntu sbarca anche su tablet: da giovedì la preview su Nexus 7 e Nexus 10

tablet-media-player-large

Canonical promette e Canonical mantiene, e a quanto pare, nonostante la coincidenza, il suo annuncio non aveva nulla a che fare con quello di HTC.  Salutate quindi Ubuntu per tablet, che arriverà dopo domani su Nexus 7 e Nexus 10, andando ad affiancarsi alla versione per smartphone, che sarà disponibile per Galaxy Nexus e Nexus 4. Canonical promette inoltre di facilitare il compito a chiunque volesse provarla con tool per l’installazione e istruzioni passo passo per non complicarsi la vita.

Unity sembra la parola d’ordine di questo OS, e non nel senso di interfaccia, ma per coerenza e consistenza tra dispositivi diversi. Quando sarà rilasciato Ubuntu 14.04, si tratterà in pratica dello stesso OS su tablet, smartphone e PC, il che in pratica significa che un’app per smartphone si adatterà senza problemi anche ad un tablet; non solo, ma sfruttando una caratteristica chiamata side stage, sarà possibile far girare affiancate due app delle quali una in modalità smartphone e l’altra in modalità tablet. Si tratta in pratica di un multi-window potenziato, dove il formato dell’app non è per forza vincolato a quello del dispositivo.

Ciò non significa che un’applicazione non possa essere personalizzata a seconda del dispositivo sul quale girerà: gli sviluppatori potranno comunque aggiungere funzionalità o nuovi elementi all’interfaccia specifici per la categoria del modello in questione, ad esempio per trarre vantaggio da dock e tastiere su un tablet, oppure quando colleghiamo il telefono ad un monitor esterno.

Prima di lasciarvi al video di presentazione, diamo anche un’occhiata ai requisiti hardware dell’OS: come vedete la memoria è forse il vincolo più importante, dove sembra che almeno 2 GB siano raccomandati, ma anche in termini di processore si parla comunque dei moderni Cortex A15. Al momento non esiste un tablet Android Cortex A15 con 4 GB di RAM, quindi capirete che in fondo si parla di un prossimo futuro, come per la versione smartphone, e per adesso dovremo accontentarci di vedere come gira l’OS sul più modesto Nexus 7, o sul Nexus 10 che soddisfa giusto le caratteristiche per entry level. Presente inoltre anche ladesktop convergence, ovvero la possibilità di trasformare il tablet in un PC portatile.

Entry level consumer Ubuntu tablet High-end Ubuntu enterprise tablet
Processor architecture Dual-core Cortex A15 Quad-core A15 or Intel x86
Memory 2 GB preferred 4 GB preferred
Flash storage 8 GB minimum 8 GB minimum
Screen size 7-10 inch 10-12 inch
Multi-touch 4 fingers 4-10 fingers
Full desktop convergence No Yes

Ulteriori immagini e info sul sito di Canonical, ma l’appuntamento è senz’altro al prossimo giovedì per il rilascio di Ubuntu sulla famiglia Nexus

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio