Articoli con tag software Android

Avete ricevuto il contatto Priyanka su WhatsApp? Se sì, non apritelo!

Priyanka-Whatsapp-Virus

Non abbiamo avuto modo di verificare personalmente la correttezza di questo Priyanka, e non vogliamo creare facili allarmismi, anche perché questa sottospecie di malware per WhatsApp non sembra comunque così letale, a patto di prestare un minimo di attenzione. Considerate quindi questo articolo un avvertimento, casomai qualcuno vi mandasse mai una scheda di contatto di tale Priyanka.

Cosa succede se cliccate sul contatto per aprirlo? Che Priyanka si aggiungerà, logicamente, alla vostra rubrica, rinominando poi tutti i gruppi di WhatsApp con il suo stesso nome, e nel caso peggiore anche il resto delle conversazioni.

È fastidioso, ma non è comunque una gran tragedia e in ogni caso Priyanka non si auto-invierà al resto dei vostri contatti, come inizialmente si pensava, quindi il rischio di una rapida diffusione è minimo (in poche parole, se lo riceverete, sarà proprio per volontà del mittente). In ogni caso, se per qualsiasi motivo doveste averlo “contratto”, il modo più rapido per sbarazzarsene è rimuovere il contatto dalla rubrica e poi cancellare i dati di WhatsApp: in questa maniera l’app sarà in pratica resettata (dovrete effettuare nuovamente il login con numero di telefono) e forse perderete alcune delle conversazioni più recenti, a meno che il backup automatico non funzioni a dovere, ma almeno vi sarete sbarazzati di Priyanka e tutte le conversazioni torneranno col loro legittimo nome.

In ogni caso la prevenzione è sempre la soluzione migliore, quindi lo ripetiamo: se qualcuno dovesse inviarvi via WhatsApp un contatto di nome Priyanka, non salvatelo. (più in generale, non salvate mai contatti di dubbia provenienza o comunque non richiesti, anche perché Priyanka potrebbe benissimo cambiare nome, almeno fintanto che WhatsApp non rilascerà un fix per quello che evidentemente è un suo bug.)

Priyanka-contact

CPU-Z sbarca su Android!!

Screen-Shot-2013-06-14-at-11.26.49-AM-540x478[1]

Dopo diversi anni di gloriosa appartenenza all’ambiente desktop, CPU-Z arriva anche su Android, al momento in versione beta.

Come QuadrantAnTuTu ed altri strumenti di questa natura, CPU-Z visualizza un elenco dettagliato di informazioni relative al dispositivo. Troveremo quindi il nome del SoC, l’architettura, la velocità (di ogni core) e, come info supplementari, anche dettagli sulla batteria, sulla sua salute e sulla temperatura in esercizio, nonchè i dati ricavabili da tutti i sensori presenti sullo smartphone (barometro, accelerometro, oscilloscopio, sensore di prossimità etc). A questo si aggiungano leinformazioni dettagliate sul sistema quali il kernel, la RAM totale e quella disponibile, lo storage, la risoluzione del display e altro.

Screen-Shot-2013-06-14-at-11.27.43-AM-540x318[1]

CPU-Z è scaricabile gratuitamente dal Google Play Store ed è al momentocompatibile con Android 3.0 o superiore.
Fateci sapere le vostre impressioni

WhatsApp si vanta dei suoi numeri da capogiro: 27 miliardi di messaggi in 24 ore!

WhatsApp Final

A dispetto di essere spesso oggetto di critiche, due cose possiamo dire ad oggi di WhatsApp (su Android e non): che l’app del robottino è senz’altro cresciuta molto in questi mesi, introducendo il tema Holo e migliorando comunque in maniera abbastanza regolare la sua esperienza d’uso, e che ora come oraWhatsApp non teme rivali.

Nella giornata di ieri è infatti stato raggiunto un nuovo record: sono stati processati dall’app 27 miliardi di messaggi, e tutto questo in appena un giorno. Immaginate il protrarsi di un simile volume nel corso del tempo, e capirete facilmente la portata di WhatsApp, e come mai il suo trono sia più che stabile e invidiato.

 

 

Google annuncia la tanto attesa nuova versione di Gmail, sia per desktop che per Android!

gmail

Inbox è la parola chiave al centro dell’aggiornamento odierno di Gmail. È tutto esattamente come ve l’avevamo descritto la settimana scorsa: a quanto pare le immagini trapelate erano davvero quelle ufficiali e adesso non ci resta che attendere che l’aggiornamento diventi disponibile sul Play Store e sul web.

Sui nostri desktop, la nuova inbox raggrupperà le email in categorie che saranno mostrate in altrettanti tab (fino ad un massimo di 5, o anche nessuno se non vi piacessero) orizzontali in cima alla pagina, in modo da avere un accesso fulmineo ai contenuti che ci interessano.

desktop

Su Android succederà esattamente la stessa cosa ma in termini grafici ovviamente diversi: le etichette compariranno infatti nella nuova navigation drawer laterale, e l’app si libererà della barra inferiore per includere tutti i pulsanti necessari nella action bar in alto. Importante notare però che questo aggiornamento di Gmail saràdisponibile solo per Ice Cream Sandwich e successive versioni di Android, a testimonianza del fatto che anche Google spinge per “svecchiare” il parco macchine del robottino.

gmail android

La brutta notizia è che quello odierno è solo l’annuncio, ma ancora il nuovo Gmail non è disponibile e si diffonderà gradualmente nel corso delle prossimesettimane.

Per adesso vi lasciamo quindi con il video di presentazione ufficiale, e con un breve hands-on realizzato dai fortunati colleghi di The Verge (secondo i quali l’aggiornamento dell’app per Android avverrà entro un paio di giorni – resta da vedere se la cosa sarà uniforme in tutto il mondo).

 

N.B. per chi ci segue su Google+, facciamo notare una curiosità: l’orario nello screenshot di Gmail è cambiato da 4:30 nelle vecchie immagini a 4:20 in quelle attuali. Nel video qui sopra invece, l’ora su Gmail è chiaramente rimasta 4:30 Cosa significa?  Forse nulla, forse…questo!

 

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio