Articoli con tag LG Nexus 4

LG fa il punto in materia di garanzia italiana/europea

nexus final

Con l’annuncio dell’arrivo del Nexus 4 anche in Italia si è scatenata anche una discussione collaterale: quella in materia di garanzia. Cosa significa infatti l’arrivo ufficiale nel nostro paese del googlefonino? I telefoni importati con garanzia europa saranno riparati nel nostro paese? E quelli acquistati direttamente presso gli store stranieri? A queste domande risponde telegraficamente LG a mezzo Twitter:

LG Italia procederà alla riparazione in garanzia solo dei Nexus 4 venduti da LG Italia stessa in Italia.

Garanzia EU prevede che il prodotto sia spedito al rivenditore o presso l’assistenza LG del Paese da cui proviene il prodotto

Chi ha acquistato da altri Stati può usufruire del servizio assistenza attraverso la rete ufficiale, ma sarà fuori garanzia

Il concetto sembra chiaro: la garanzia italiana vale solo e soltanto per chi ha acquistato in Italia. Punto e fine. Chi ha acquistato con garanzia Europa invece, o si avvale di quest’ultima, spedendo in pratica il telefono all’estero (al rivenditore o direttamente in assistenza poco importa), oppure può sfruttare il servizio di assistenza italiano, ma sarà fuori garanzia, e quindi in pratica pagherà per l’assistenza.

Sembra in effetti che non ci sia molto da aggiungere, e tutte le domande hanno avuto una loro risposta. Peccato solo che forse non sia esattamente quella che tutti pensavano/volevano.

 

Forse niente Key Lime Pie al Google I/O

key limepie

Il dolce più amato dai fanatici del robottino potrebbe essere sfornato più tardi del previsto; fuor di metafora, parliamo ovviamente di Key Lime Pie, la prossima major release di Android, e del sempre più imminente Google I/O. Le ultime voci in merito infatti vorrebbero la prossima iterazione del sistema operativo rinviata di 2-4 mesi. Google ne avrebbe rinvito l’annuncio anche per dare più tempo ai vari produttori di aggiornare i propri dispositivi, dato che al momento Android 4.2 è ancora appannaggio di pochi eletti.

Si rafforza invece l’ipotesi di un nuovo Nexus 4 da 32 GB con radio LTE, con undesign lievemente diverso (forse frutto dei piccoli aggiustamenti che già ci sono stati) che potrebbe (ripetiamo: potrebbe) essere venduto a 349$, mentre il modello HSPA da 16 GB scenderebbe a 299$, abbandonando del tutto la variante a 8 GB (come avrebbe dovuto essere fin dall’inizio).

Per quanto la “fame da aggiornamenti” sia sempre ben viva in noi, considerando che negli ultimi 10 mesi abbiamo già visto due iterazioni di Jelly Bean, e che la 4.2 è appunto ancora poco diffusa, non ci sarebbe in fondo molto da protestare se Google decidesse davvero di aspettare un po’ di più. Se poi al contempo ampliasse ulteriormente la vendita dei proprio dispositivi tramite Google Play, ci lamenteremmo ancora di meno, ma questo non è “un rumor”, è solo una quotidiana speranza.

Basemark X arriva su Android: nuovo benchmark su Unity Engine 4

basemark

Se cercate un benchmark davvero molto, molto esigente dal punto di vista grafico, l’avete appena trovato. Tanto per gettare subito lì un numero, il Nexus 4 nel test onscreen supera di poco i 15 frame al secondo, e questo solo grazia al fatto che la sua risoluzione è in HD e non in full HD come la maggior parte dei top di gamma odierni. Il test offscreen svela infatti “un’amara realtà” in cui il Googlefonino non va molto oltre i 6 frame al secondo, e questo a dispetto della GPU Adreno 320 che lo equipaggia.

Capirete insomma come Basmark X sia un test davvero pesante, basato per di più su un vero e proprio rendering engine utilizzato nei moderni giochi, lo Unity 4, che infatti ci mostra scene ricche di effetti di luce e particellari che qualsiasi smartphone stenta a riprodurre fluidamente, come mostra la seguente e impietosa tabella:

 Dispositivo  On-screen (fps)  Off-screen (fps)
Samsung Galaxy S4 9.247 8.76
HTC One 8.181 7.575
Sony Xperia Z 7.566 6.506
Google Nexus 4 15.656 6.765
Samsung Galaxy Note II 4.825 3.719
Samsung Galaxy S III 4.49 3.207

I testi On-screen sono quelli che vedete a schermo, e che vengono eseguiti alla risoluzione nativa di ciascun dispositivo: grazie ad essa Nexus 4 riesce comunque a prevalere su Xperia Z, One e Galaxy S4. I test off-screen però, che misurano le capacità “grezze” dello smartphone, offrono un quadro ben diverso, dove Galaxy S4 esce vincitore, inseguito da HTC One e poi da Nexus 4 anziché Xperia Z (nonostante, lo ricordiamo, il SoC sia lo stesso), sebbene la differenza sia così lieve da non essere rilevante.

Nonostante Basemark X giri su tutti gli Android dalla 2.0.1 in poi, è ottimizzato in particolare per i dispositivi con ICS e successivi, ed è dotato di una power board al suo interno tramite la quale potrete confrontare il risultato del vostro dispositivo con quelli di tutti gli altri presenti nel database.

Piccole modifiche negli ultimi Nexus 4?

nippus_n4_neu

I proprietari di Nexus 4 sapranno bene quanto liscio sia il retro di questo modello: con una cover posteriore in vetro, lo smartphone di LG scivola su qualsiasi superficie piana che è un piacere, per non parlare del fatto che il piccolo speaker, posto in basso a destra, risulta enormemente attenuato, data l’aderenza del telefono col tavolo. Può sembrare una pignoleria, ma provate a perdervi le notifiche meno “chiassose” un paio di volte e poi ve ne accorgerete. Ecco perché non ci stupisce che LG (e Google) abbiamo deciso quantomeno di provare ad ovviare a questi inconvenienti, grazie ad un lieve rialzo posto lungo il bordo del Nexus 4, come evidenzia l’immagine in alto.

Si tratta di un accorgimento sottile, non confermato ufficialmente, e riportato da unsito tedesco, quindi non sappiamo dirvi se e dove sia disponibile questa modifica, né soprattutto se serva davvero molto ad risolvere i problemi discussi. Sembra tra l’altro che ci sia stato un lieve cambiamento estetico anche per la fotocamera (che potete vedere qui sotto), ma le ragioni di quest’ultimo sono davvero misteriose, se non inesistenti.

nexusae0_14_thumb6

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio