Articoli con tag humor

Google April fool’s galore: tutti gli scherzi di BigG

Pesce pagliaccio

Ormai avrete capito tutti che oggi è il primo aprile, e internet non sembra volersi sottrarre minimamente alla moda degli scherzi, con Google in pole position nel cercare di prenderci in giro. Dato che vorremmo però tornare a darvi qualche notizia seria, raccogliamo qui le segnalazioni dei vari pesci made in BigG.

 

Vi sarete senz’altro accorti di Google Olezzo, il nuovo servizio che grazie ai veicoli di Street Sense ha inalato e indicizzato milioni di chilometri quadrati di atmosfera, e tramite la funzione di rilevamento dell’odore ambientale diAndroid, raccoglie gli odori anche da tutti i nostri dispositivi.

Proseguiamo poi con Gmail Blue, la nuova frontiera della posta elettronica secondo Google.

Veniamo ora al nostro preferito: YouTube Collection. Avete una connessione lenta? Siete stanchi di aspettare il caricamento di un video? Perché non ordinare l’intera collezione di filmati di YouTube che saranno recapitati comodamente a casa vostra? Volete ad esempio tutti gli unboxing da riguardare a piacimento? Sono solo 33.999 dischi, consegnabili anche tramite pratica nave cargo!

E arriviamo anche a Google+ e alle emoticon. Se anche voi trovate un po’ agghiaccianti le emoticon introdotte in un recente aggiornamento, sappiate che da oggi potrete anche aggiungerle alle immagini caricate sul social network di casa. Bello ed agghiacciante!

4EC15546-E09F-4D1A-B85B-EB4422CE3782

Niente Android se sei una capra (teletrasportata)!

droid-no-goat

Siamo tutti abituati alle “piccole burle” contenute in Android: che vogliate chiamarlieaster egg o in altro modo, sappiamo già che tappando ripetutamente sulla versione dell’OS apparirà un’animazione diversa per ogni nuova major release del robottino, oppure che per abilitare le opzioni per sviluppatori nella 4.2 è necessario tappare 7 volte sul build number. L’umorismo degli sviluppatori di Google non si limita però solo a cose tanto macroscopiche, ad esempio in una delle API di Android 4.2 è stato trovato un metodo chiamato isUserAGoat (che in italiano suonerebbe come: “èL’utenteUnaCapra”).

Non pensiate però che la sua funzione sia limitarsi a capire se l’utente Android è in realtà una capra: il suo vero scopo è determinare se l’utente chiamante è soggetto a teletrasporto, per poi comunicare al sistema se quest’ultimo sia anche una capra. Confusi? Non siatelo! È tutto fatto in funzione di Chromium, nel quale è incluso un metodo che permette di vedere il numero di capre teletrasportate, quindi in pratica il cerchio si chiude. Ma ecco il pezzo di codice incriminato:

public boolean isUserAGoat ()
Used to determine whether the user making this call is subject
to teleportations.
Returns whether the user making this call is a goat.

Ora però consideratevi avvisati: non vogliamo più veder ronzare le vostre capre vicino ad Android!

Shit Android Fanatics Say

Una decina di giorni fa circolava su internet una coppia di video presto divenuti virali, dal chiaro titolo: Shit Apple Fanatics Say (concedeteci un francesismo nella traduzione: “cazzate dette dai fanatici Apple”). Era dunque solo una questione di tempo prima che un’omologa versione con Android si affacciasse sulla scena, e puntuale è arrivata ad allietare la nostra domenica.

Siamo ovviamente in ampia zona humor e come tali sono da interpretare questi video, ma ammettiamo di aver scorto un fondo di verità oltre la battuta (in entrambi i filmati). Se dunque masticate un po’ d’inglese, diteci voi se vi riconoscete nelle “cazzate dette dai fanatici Android”. (ovviamente non potevamo omettere anche la controparte con Apple.)

È più che ultra evidente che Samsung non abbia copiato Apple! (humor)

Gli show televisivi spesso decidono l’ascesa e la caduta di personaggi e prodotti, dai libri ai telefonini. Nel nostro caso siamo ovviamente interessati a questi ultimi e in particolare alla bagarre tra Apple e Samsung che non è mai stata vivace come in questo periodo.

Per fortuna Nick Wood, Vice presidente del settore dell’elettronica di consumo di Samsung, ha preso la parola e ci ha spiegato che Samsung non ha copiato Apple.

Stando al video seguente, la vittoria dell’azienda coreana ha i giorni contati. In tutti i sensi.

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio