Articoli con tag Exynos

I benchmark del GS4 con Exynos 5 Octa superano quelli con Snapdragon 600

exynos benchmark

Samsung sta ancora aggiornando in questo periodo il firmware della variante Exynos 5 Octa del Galaxy S4, in attesa del lancio ufficiale, e a quanto pare con buoni risultati. Al momento ci sono tre versioni del nuovo top di gamma Samsung:

  • GT-I9500 – Exynos 5 Octa 1.6 GHz senza LTE
  • GT-I9505 – Snapdragon 600 1.9 GHz con LTE
  • SHV-E300S – Exynos 5 Octa 1.8 GHz con LTE

L’ultimo dei tre è il modello coreano, con velocità di clock lievemente superiore, mentre il GT-I9500 è la variante internazionale, ovvero quella che dovrebbe essere disponibile anche da noi (senza LTE quindi? Quest’ultimo punto sta diventando un vero “ping-pong“).

In ogni caso, anche con la frequenza di clock a soli 1,6 GHz, L’Exynos 5 Octa fa registrare 28018 punti su Antutu, contro i 23607 della versione equipaggiata conSnapdragon 600.

Come al solito tradurre questi numeri in impressioni d’uso è tutto un altro discorso, e se saremo così fortunati da poter confrontare le due versioni del Galaxy S4 stare sicuri che approfondiremo senz’altro l’argomento..

Samsung Galaxy S4: primi benchmark dell’Exynos Octa e impressioni sull’interfaccia

gs4 shot

Si è parlato molto del Galaxy S4 con SoC Snapdragon, anche solo perché sarà il più diffuso, ma oggi vediamo invece come si comporta, almeno secondo alcuni noti benchmark, la variate con Exynos Octa. Inutile dirlo: i punteggi sono davvero molto elevati. 12.726 su Quadrant e 27.417 su AnTuTu, sono più che abbastanza per far impallidire la concorrenza. È comunque presto per tirare le somme: si tratta di vedere non solo i punteggi di un benchmark, ma la fluidità generale, la compatibilità delle applicazioni e, non da ultimo, il dispendio energetico. Ci vorrà insomma ancora un po’ di tempo per poter confrontare a dovere le due varianti, specialmente se non saranno da subito facilmente reperibili entrambe.

E veniamo invece all’interfaccia: il menu delle impostazioni, come già avrete visto in passato, è stato riscritto in forma di “tab Gingerbread-like” (per non dire peggio), mentre app-drawer e home screen sono esteticamente quasi immutati, sebbene nuovi widget siano stati aggiunti. Il menu dei quick setting è inoltre quanto di più completo si possa immaginare, con pulsanti atti praticamente a qualsiasi cosa, dalle air gesture alla modalità aereo, passando per il multi window.

Tra tutte le app la più modificata è probabilmente quella della fotocamera, che integra ora una serie di funzionalità tra cui 360 photo, ovvero la risposta di Samsung a Photo Sphere, che sembrava dovesse chiamarsi Orb e arrivare in seguito, ma a quanto pare è già stata introdotta. Al suo fianco abbiamo Dual Camera (ovvero lo scatto con entrambe le fotocamere), Sound & Shot, Drama Shot, Story Album, Eraser, e altri. Qui di seguito trovate molti screenshot, compresi quelli dei benchmark.

 

 

CyanogenMod al momento non ha in mente di supportare il Galaxy S4

galaxy s4 no CM

Se siete amanti del modding e pregustavate già di poter personalizzare a piacere il Galaxy S4 con una bella CyanogenMod, forse non è il caso di affrettarsi a mettere i soldi da parte, perché sembra che al momento i rapporti tra il team Hacksung, responsabile del device Samsung, e l’azienda stessa, non siano dei più rosei, come riportato su XDA.

Nobody at team hacksung (the team behind galaxy s2, note, s3, note2, gtabs… official CM ports) plans to buy it, neither develop for it. There are two variants which will be a pain to maintain, the bugs we have on the s3 will probably be there on s4 too (camera), and we all know Samsung ability to release sources while staying in line with mainline. Yes qualcomm release sources, but exynos sources we had were far from actual galaxy products. I’m pretty sure the same will happen for this one.

That’s a uniform “no” from us.

In parole povere nessuno di loro ha in mente di comprare il telefono né di sviluppare alcunché per esso. La presenza di due varianti è un problema per la manutenzione che nel tempo sarà necessaria, e i bug presenti sul GS3 facilmente arriveranno sul modello successivo (fotocamera su tutti). Nocciolo fondamentale della questione: i sorgenti Exynos, un miraggio mai concretizzatosi, che rendono lo sviluppo per i dispositivo con il SoC a marchio Samsung assai proibitivo. Le stesse difficoltà sono inoltre state confermate da altri sviluppatori, segno evidente che siamo arrivati praticamente ad un punto di rottura, anche se non è detta l’ultima parola, visto che il GS4 in fondo non è ancora disponibile.

Con l’interfaccia di Samsung che aggiunge sempre più funzioni personalizzate ai propri dispositivi, passare ad un firmware custom vuol dire in pratica rinunciare a tutto il surplus introdotto su GS4 e affini, e di certo non è una cosa che influenzerà le scelte del grande pubblico, ma per il “power user” le cose potrebbero essere diverse. Anche il solo sapere di avere un’alternativa, senza per forza sfruttarla, può a volte fare la differenza: per voi è così? Il mancato supporto di CM potrebbe davvero condizionare la vostra scelta?

Nuovo benchmark AnTuTu del Galaxy S IV: Exynos Octa e PowerVR non temono paragoni

gs4-ant6

Il Galaxy S IV è apparso nuovamente su AnTuTu, che rimane fedele alla CPUExynos 5 Octa a 1,8 GHz, accompagnata da una GPU PowerVR SGX 544MP, che dovrebbe essere la scelta prediletta del nuovo SoC di casa Samsung, come del resto già ipotizzato tempo fa.

Vengono così “confermate” anche tutte le altre specifiche, a partire dal display da 5” (4,99 per l’esattezza) full HD passando per la fotocamera posteriore da 13 megapixel e per quella anteriore da 2,1 MP. Presenti anche gli ormai canonici 2 GB di RAM, mentre per la memoria interna si parla di 16 o 32 GB. Android infine è già aggiornato alla versione 4.2.

Tutto già deciso quindi? Niente affatto. Ingannare un benchmark non è certo impossibile, inoltre è praticamente scontato che ci saranno più versioni del Galaxy S IV con chip diversi, come già è stato del resto con il Galaxy S III: Exynos e Snapdragon 600 sono entrambi in lizza, senza contare che tutti vorrebbero l’Exynos Octa ma non è scontato che Samsung impieghi questo in luogo del quad. Per conoscere quindi con esattezza varianti e disponibilità dovremo attendere la presentazione del 14 marzo, che ormai è davvero prossima.

 

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio