Articoli con tag Eric Schmidt

Eric Schmidt al telefono con Motorola Moto X

Eric Schmidt con Moto X

Durante la conferenza Allen and Co. nella Sun Valley Eric Schmidt, attuale presidente di Google, si è intrattenuto in una telefonata e i fotografi di Reuters non hanno potuto fare a meno di notare che lo smartphone usato da Schmidt fosse il celebre Motorola Moto X.

Seppur queste immagini non aggiungano nulla di nuovo a ciò che gia sappiamo e alle molte che abbiamo già visto, a parte forse la dimensione (4,3-4,5 pollici?), ve le riportiamo sia per l’ottima qualità delle stesse, sia perché l’essere tra le mani del presidente di Google è la conferma definitiva del design delprimo smartphone nato dalla nuova Motorola. Prima di lasciarvi alla galleria, però, vi mostriamo unfilmato prodotto dai Google Glass di Robert Scoble; nell’ultima parte di questo video (da 3:00 in poi), noterete una persona che filma la scena con quello che sembra essere un Moto X: costui assomiglia molto a Rick Osterloh, dirigente di Motorola, e seppure le immagini non siano ottime è pur sempre un altro avvistamento.

Con la data di lancio fissata per agosto (almeno negli USA) la presentazione non dovrebbe essere molto lontana, e l’intensificarsi degli avvistamenti è segno che il sipario sul Moto X sta per aprirsi.

 

 

Eric Schmidt protagonista con Julian Assange dell’ultima pubblicazione di WikiLeaks

wikileaks

L’ex CEO di Google, Eric Schmidt, aveva a quanto pare incontrato il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, nel 2011 quando quest’ultimo era agli arresti domiciliari in Inghilterra, in un lungo colloquio di ben 5 ore, appena riportato dal ben noto e controverso sito. La tempistica di questa rivelazione però non è forse casuale, dato che l’ultimo libro di Schmidt, The New Digital Age, sarà pubblicato a breve.

Tra i molti argomenti di conversazione trattati, Schmidt ha discusso apertamente con Assange dei danni causati da WikiLeaks, pur ammettendo che “una certa propensione” per la sua versione della storia; Assange dal canto suo ha poi paragonato il flusso di informazioni del proprio a quello incontrollato di YouTube, sul quale Google non può intervenire in tempo reale.

Schmidt ha insistito anche sul perché WikiLeaks abbia insistito di più sulledemocrazie occidentali piuttosto che sui regimi oppressivi del terzo mondo, al che Assange ha replicato di avere anche del buon materiale relativo all’Africa, ma molti dei paesi coinvolti non parlano neanche in inglese come lingua istituzionale, e non sono così “in rete” come altri.

Assange ha poi azzardato al punto di chiedere “una fuga di notizie da Google”, ma ovviamente Schmidt ha replicato che sarebbe stato illegale, anche se poi in seguito qualcosa è cambiato, anche se Google è sempre molto restio a fornire informazioni, indipendentemente da chi le chieda.

Può non essere una lettura molto rilassante né facile, ma se siete interessati trovate l’intera trascrizione sul sito di WikiLeaks.

Eric Schmidt venderà quasi la metà delle sue azioni Google

eric-schmidt

I fan di Android dovrebbero conoscere bene il suo volto, ma per i neofiti o per chi semplicemente non lo avesse ancora mai visto, vi presentiamo, nella foto qui in alto, Eric Schmidt, presidente esecutivo di Google. Che ha di recente deciso di vendere quasi la metà delle azioni della sua azienda.

Parliamo di ben 3,2 milioni di azioni di azioni classe A, che corrispondono al 42%di quelle possedute da Schmidt (pari a 7,6 milioni): la vendita verrà distribuita nel corso dell’anno, per ridurre gli impatti sul mercato. Il valore delle quote corrisponde a circa l’8% del potere decisionale in Google.

Secondo le dichiarazioni ufficiali di BigG, Schmidt rimarrà comunque legato all’azienda: la vendita, infatti, sarebbe stata dettata solo da motivazioni economiche. Rimane però da vedere come reagiranno le borse e che effetto avrà questa notizia sulle quote di Google, che venerdì avevano toccato la strabiliante cifra di 785,3$, con ben il 30% in più sullo scorso anno.

Voi cosa ne pensate? Qualche magnate della borsa interessato all’acquisto tra i nostri lettori?

Eric Schmidt “Google è in guerra con Apple e sta chiaramente vincendo”

eric-schmidt

In un’intervista rilasciata per il sito Bloomberg, Eric Schmidt, presidente del consiglio di amministrazione di Google, ha rilasciato dichiarazioni sulla attuale situazione del mercato smartphone mondiale oltre che su altri prodotti dell’azienda di Mountain View.

Schmidt, dopo aver confermato l’astronomica cifra di 1,3 milioni di dispositivi Android attivati al giorno (la stessa di qualche mese fa comunque) ha letteralmente definito quella tra Google e Apple una guerra, aggiungendo inoltre che l’azienda da lui rappresentata la sta vincendo, come Microsoft vinse contro la mela morsicata negli scorsi decenni, grazie alla collaborazione con diversi produttori.

Se da una parte le parole di Schmidt sono sempre più comprovate dagli attuali dati sul marketshare mondiale, la parola vittoria è molto vaga in questo ambito: i ricavi che Google frutta da Android non sono minimamente paragonabili a quelli di Apple; probabilmente, nemmeno sommando i ricavi del settore smartphone di tutti i produttori del robottino verde si otterrebbero quelli dell’azienda di Cupertino. Chissà che proprio monetizzare maggiormente questo dominio nel settore smartphone possa essere la nuova battaglia da vincere: in fondo Larry Pagesembra averlo bene in mente.

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio