http://i2.hd-cdn.it/img/width660/height347/id549603_1.jpg
La neonata società Waymo, divisione indipendente di Google Alphabet, ha annunciato, assieme alla casa automobilistica FCA, la conclusione della produzione, durata sei mesi, dei primi 100 esemplari di Chrysler Pacifica Hybrid muniti di guida autonoma. I veicoli realizzati sono equipaggiati con la tecnologia sviluppata da Alphabet prima e, ora, da Waymo, composta da un computer creato specificatamente per questo scopo, corredato da vari sensori ed altri sistemi di monitoraggio utili per rendere l’esperienza di guida autonoma il più efficiente e sicura possibile.

FCA ha apportato anche diverse modifiche tecniche al sistema elettronico, alla meccanica ed al telaio delle Pacifica Hybrid in modo da renderle completamente adatte al loro utilizzo. Come confermato dalle dichiarazioni di John Krafcik, che vi riportiamo qui sotto, le nuove vetture andranno ad unirsi al resto della flotta Waymo nei primi mesi del 2017, assieme alla quale proseguiranno i test volti a migliorare la tecnologia sviluppata.

Le Pacifica Hybrid saranno un’importante aggiunta alla nostra flotta di auto a guida autonoma. Il team di sviluppo e produzione FCA è riuscita a renderle disponibili in soli sei mesi. Sono dei grandi partner e non vediamo l’ora di continuare assieme a loro questo lavoro di squadra durante tutto il 2017.
Contestualmente, Waymo ha mostrato le prime immagini della vettura:

Anche l’amministratore delegato di FCA, Sergio Marchionne, ha rilasciato un’interessante dichiarazione nella quale spiega lo scopo di questa importante collaborazione:

Con l’evolversi delle esigenze di trasporto dei consumatori, le collaborazioni strategiche come questa sono fondamentali per la promozione di una cultura dell’innovazione, della sicurezza e della tecnologia. La partnership con Waymo permette al nostro Gruppo di affrontare da protagonisti le sfide e le opportunità proposte dal settore automobilistico, avvicinandoci più rapidamente al prossimo futuro in cui i veicoli a guida autonoma saranno una parte fondamentale della nostra vita quotidiana.
Parole forti ed importanti quindi, che rendono ancora più chiaro l’impegno svolto da entrambe le Società verso lo sviluppo di vetture dotate di sistemi automatici in grado, sicuramente, di ridurre gli incidenti stradali causati da errori umani che, ogni anno, provocano oltre un milione di vittime.