Apple Galaxy Nexus

La scorsa estate Apple era riuscita ad ottenere la messa al bando del Galaxy Nexus, poi revocato poco tempo dopo. La casa di Cupertino aveva però richiesto di riconsiderare la cosa, ma stando alle ultime informazioni in merito la corte d’appello avrebbe rifiutato tale pretesa, che per la verità raramente viene accolta in casi analoghi.

L’oggetto del contendere, se ben ricordate, è un brevetto in materia di ricerche. Per avvalorare l’ingiunzione però, Apple avrebbe dovuto dimostrare chetale funzione è talmente importante per il Galaxy Nexus da spingere i consumatori ad acquistarlo, il che è piuttosto difficile da dimostrare, considerando anche la varietà di funzioni a disposizione dello smartphone. In ogni caso gli avvocati di Cupertino potrebbero sempre appellarsi alla Corte Suprema, sebbene questo non aumenti le probabilità di successo, ma casomai dimostrerebbe solo la tenacia della mela morsicata.