Archivio di 4 dicembre 2015

Anche ZTE, Xiaomi e Lenovo vogliono svilupparsi un processore basato su ARM

Dopo Apple, Samsung, Huawei ed LG, anche altri produttori intendono realizzarsi un proprio processore basato su architettura ARM. Secondo quanto riportato da DigiTimes, nei piani di ZTE, che ha iniziato con il suo Axon ad espandersi sul mercato statunitense, ci sarebbe anche la volontà di sviluppare un proprio chip.

A tal fine, il produttore ha ottenuto un finanziamento da parte del governo cinese che ha permesso al progetto di avere una notevole accelerazione. Oltre a ZTE, ci sarebbero in gioco anche Xiaomi e Lenovo.

Xiaomi ha siglato una partnership con la Leadcore Technology mentre fonti industriali affermano che anche Lenovo avrebbe iniziato lo sviluppo di un processore ARM. Ovviamente, la progettazione di un chip richiede tempo e risorse umane specializzate ma tutta questa concorrenza non può che giovare al mercato.

Samsung si appresta a pagare ad apple la multa da 548 milioni di dollari

Dopo lunghi anni di battaglie legali che hanno fatto discutere molto sui principali portali della rete, in queste ultime ore Samsung ha rilasciato una dichiarazione ufficiale nella quale comunica di aver raggiunto l’accordo per il pagamento della multa di ben 548 milioni di dollari in favore di Apple, per i danni causati dall’utilizzo improprio di numerosi brevetti.
Con questa nota si pone la parola fine a questa lunga guerra che per anni ha portato in tribunale i due principali colossi del mercato mobile.

Inizialmente il risarcimento previsto era di circa 1 miliardo di dollari, successivamente ridotto a poco più di 500 milioni. Dopo gli ultimi tentativi dei mesi scorsi, Apple e Samsung, con una dichiarazione congiunta presentata alla corte, hanno annunciato di aver raggiunto l’accordo per il pagamento dei danni per un valore pari a 548 milioni di dollari.

Il pagamento potrebbe già essere effettuato il prossimo 14 Dicembre, seppur ancora non ci siano certezze. Infatti l’azienda coreana ha presentato ricorso alla Corte Suprema riservandosi il diritto di rimborso qualora la situazione dovrebbe ulteriormente cambiare.

Speriamo di poter realmente chiudere questa lunga faccenda, con l’auspicio che le due aziende si concentrino maggiormente su nuovi prodotti e non su ulteriori battaglie legali.

AMD Fury R9 X2 vicina al debutto


Seguendo le indiscrezioni di qualche settimana fa, arrivano dalla rete nuove informazioni che prevedono il lancio della nuova top di gamma AMD per il mese di Dicembre. Parliamo della Dual-GPU Fury X2, basata su due GPU Fiji XT e dotata di ben 8 GigaByte di Memoria HBM.

Su Twitter si sono esposti personaggi vicini all’azienda che confermano l’imminente presentazione, smentendo in tal caso le nostre previsioni, ossia che la Radeon R9 380X fosse l’ultima scheda presentata nel 2015. A parte questo, ricordiamo che Fury X2 dovrebbe avere un TDP sopra i 350 Watt, ma allo stesso tempo offrire prestazioni da primato che costringerebbero Nvidia a “muoversi”, questo prima di passare al nuovo processo produttivo FinFET nel 2016.

Al momento non ci sono altri dettagli, sappiamo però che Fury X2 sarà molto costosa, pensiamo sui 1000 Euro. Le specifiche tecniche attese:

Dual GPU Fiji XT
8192 Stream Processor
8 GB di HBM (2x 4GB)
Bus 4096 bit x2
128 ROP
512 TMU
larghezza di Banda 1 TB/s
TDP 375 Watt
Raffreddamento a Liquido

Lenovo e Razer annunciano una partnership per migliorare il PC Gaming

In un segmento di mercato come quello dei PC, in crisi, e in generale in continua evoluzione, due colossi come Lenovo e Razer hanno deciso di unirsi in una collaborazione per cercare di guadagnare quote di mercato. In questo caso parliamo di PC Gaming, il ramo attualmente più proficuo e che i due produttori vogliono in qualche modo rivoluzionare.

Proprio ieri, in occasione del DreamHack Winter 2015, è stato svelato il primo prototipo di un PC Lenovo Razer Edition, un sistema gaming che verrà presentato ufficialmente al CES di Las Vegas.

Questo il commento di Victor Rios, vice president e general manager, Workstation BU, Gaming and Industry Solutions, Lenovo

Siamo davvero entusiasti delle opportunità offerte dalla collaborazione con Razer poiché permetterà ad entrambe le aziende di tirar fuori il meglio di sé con l’obiettivo di fornire un’esperienza di gioco sempre più coinvolgente agli appassionati. Se da un lato noi possiamo mettere sul tavolo le nostre competenze in ambito progettuale, la nostra portata internazionale e la forza dei nostri progetti, Razer può contribuire con la sua abilità ed esperienza maturate dopo aver lavorato per un decennio al servizio dei videogiocatori. Siamo convinti che la nostra partnership sia un primo importante passo che ci consentirà di fornire soluzioni vincenti per il gaming su PC e una nuova esperienza di brand ai nostri clienti.
Di seguito, invece, il commento del co-fondatore e CEO di Razer, Min-Liang

Questo accordo apre grandi opportunità per far progredire la qualità dell’esperienza di gaming attraverso prodotti di prim’ordine e raggiungere così standard senza precedenti. Lenovo è il leader global nella produzione di PC. Razer è il brand numero 1 al mondo per quanto riguarda il gaming. Queste due aziende condividono a passione, la visione e le capacità operative necessarie a soddisfare e potenziare la comunità mondiale di videogiocatori su PC.
I due brand uniranno le forze e le tecnologie per sviluppare nuovi prodotti della linea gaming Lenovo Y, il tutto cercando di venire in contro alle esigenze dei giocatori più incalliti.

Nell’ attesa di ulteriori dettagli vi lasciamo con le prime dichiarazioni delle due aziende.

  • Categorie

  • Pubblicità

  • Top Categorie

    • Selezione categoria
Torna all'inizio